Copertina e indice

Alice Giannitrapani, Ilaria Ventura Bordenca
Premessa

Keynote
Anthony Julian Tamburri
Food as Delineator in Dinner Rush: A Semiotic of Generational Difference among “Italians” in America

 

A bocca aperta: i gusti della politica

Franciscu Sedda
Introduzione

Pierluigi Cervelli
Regimi alimentari e regimi politici: il caso del fascismo italiano

Laura Guttilla
“Si stava meglio quando si stava peggio”: l’Ostalgie e la cucina della DDR

Alessandro Prato
La retorica e il cibo. Relazioni semantiche e interconnessioni

Paolo Sorrentino
Il gusto dell’isola. Per una semiotica della birra Ichnusa

Carlo Andrea Tassinari
Semiotica della degustazione. Assiologie e processi gustativi nel caso esemplare della tarte au citron

 

Sapore degli altri, sapore di sé: gusto e identità

Gabriella D’Agostino
Introduzione

Giusy Gallo
Costruire l’identità nella diaspora: (un) discorso gastronomico e gli Arbëreshë in Calabria

Patrizia Lendinara
Il cibo nella letteratura anglosassone: dicotomie alimentari

Elena Mancioppi
Cibo, atmosfere ed estetizzazioni olfattive

Lucio Spaziante
Master of None: serie tv o food guide? Alla ricerca dei confini del genere, tra stereotipi italiani, filtri culturali e location gastronomiche
 
Luigi Virgolin
Il ruolo della tavola nella costruzione stereotipica dell’italianità all’estero

 

Modi e mode alimentari

Paolo Peverini
Introduzione

Marianna Boero
Cibo, esperienza e testualità. La pubblicità del cioccolato

Massimo Leone
Semiotica del cibo comico: sul senso dell’ilarità alimentare 

Gabriele Marino
Mangiare l’immangiabile: spunti(ni) di semiotica cacogastromaniaca

 

I LIKE: gusti sociali di nuova generazione

Cinzia Bianchi
Introduzione

Rosalia Cavalieri
Educazione al gusto e gastromanie perverse: qualche riflessione

Giulia Ceriani
Munchie Food: Munchie people. Invertire il paradigma generazionale

Bianca Terracciano
Il sovranismo è servito: la retorica salviniana del buono made in Italy

 

Gusto e disgusto

Riccardo Finocchi
Introduzione

Tiziana Migliore
Di che sanno gli altri? L’etica a tavola tra gusti e disgusti

Giulia Raciti
La sadica cerimonia del cibo nel Muckbang

Simona Stano
Tra estetica, etica e politica: riflessioni semiotiche sul dis-gusto

Bruno Surace
Elementi di coprosemiotica

 

Sapere di vino

Rosalia Cavalieri
Introduzione

Paola Capone
Vino e paesaggio della Scuola Medica Salernitana

Marco Carapezza, Stefania Garello
C’è dell’ananas nel vino? Descrizioni enologiche tra parassitaggio e modulazione pragmatica

Piero Polidoro
Iconografia della Docg: metodi e ipotesi per un’analisi sistematica dell’identità visiva dei consorzi di vino

 

Viaggio nella gastrosfera siciliana

Dario Mangano
Introduzione

Ilaria Ventura Bordenca
Forme del mangiar per strada: il caso della rosticceria palermitana

Francesco Mangiapane
Caponata, rovina di Sicilia

Davide Puca
Che cos’è una minestra? Il sistema delle minestre siciliane

Emiliano Battistini
La pasta con le sarde: per una topica del tipico

Alice Giannitrapani
Ti ho incocciato: costruire identità intorno al cuscus

Gianfranco Marrone
Involtini

Dario Mangano
Cassata

 

Architettura, cibo, città

Magda Mària
Introduzione

Gianluca Burgio
Cibo, libri, città

Magda Mària
Barcellona e il cibo. Immagini inedite del XX secolo

Núria Ortigosa
Comida a domicilio

David Steegman
El nuevo sentido de un espacio colectivo. El mercado de La Boqueria de Barcelona

 

Arti, spazi, gesti

Lorena Accurso Tagano
FICO Eataly World: la filiera alimentare tra natura e cultura

Vincenza del Marco
We’re all in the same boat. Marina Abramović e la Barcolana

Francesco Piluso
Cibo firmato: chi è l’autore del #foodart?

Nikolina Skenderija-Bohnet
“Eat the pain”. Food in the work of Marina Abramović

EC